Attenzione!!! Il malware Reveton è in arrivo!!! Sotto accusa i sistemi open-source.

screenshoot dipartimento-usa

screenshoot dipartimento-usa

Il brutto Trojan noto come malware Cittadel, che si basa su Zeus, in genere utilizzato per estorcere denaro agli utenti di banking online, ha una nuova variante che sta facendo il giro del mondo cercadno di ottenere i vostri soldi accusandovi di pedopornografia e intimandovi una tassa di violazione al Dipartimento di Giustizia statunitense.

Questa variazione, chiamata Reveton, attira la vittima ad un sito che vi farà porterà ad un download “fantasma”, in quel momento verrà installato il ransomware sul vostro computer, questo è quanto afferma il Centro Internet Crime Complaint Stati Uniti (IC3). Una volta installato, il computer si blocca e viene visualizzata una schermata che avvisa l’utente che ha violato la legge federale degli Stati Uniti. Il crimeware dichiara che l’indirizzo IP dell’utente è stato individuato dal Crime Computer & dalla Sezione Proprietà Intellettuale come visitatore di pornografia infantile e altri contenuti illegali.

“Per sbloccare il computer, a l’utente è richiesto di pagare una multa di 100 dollari al [DOJ], utilizzando servizi esclusivamente carte di credito. La posizione geografica dell’indirizzo IP dell’utente determina quali servizi di pagamento vengono offerti. Oltre al ransomware, il malware Cittadel continua a funzionare sul computer infetto e può essere utilizzato per commettere l’online banking e frodi con carta di credito. Questo è un tentativo di estorcere denaro con la possibilità aggiuntiva da parte del computer infetto di partecipare a frodi bancarie utilizzando appunto il vostro indirizzo IP. Se avete ricevuto qualcosa di simile fatene subito riferimento alle autorità competenti in modo da far venir fuori il problema e quindi cercare di avvisare un buon numero di persone.

Nel mese di febbraio, l’ IDG News Service ha scritto che il malware Cittadel si evolve e si diffuse rapidamente perché i suoi creatori adottato un modello di sviluppo open-source.

Citadel è basata su Zeus, uno dei Trojan più antichi e popolari di online banking. Zeus è stato abbandonato dal suo creatore alla fine del 2010 e il suo codice sorgente si è diffuso on-line dopo pochi mesi. Fin dal suo rilascio pubblico, il codice sorgente di Zeus è servito come base per tutti i Trojan e per lo sviluppo di altri virus, compreso il ghiaccio IX che ora prende il nome di Citadel. La società Seculert che si occupa di MINACCIA gestione aziendale ha detto di aver identificato oltre 20 botnet che utilizzano diverse versioni di questo Trojan. “Ogni versione ha aggiunto nuovi moduli e caratteristiche, alcune delle quali sono stati presentati dai clienti stessi come Cittadel”. L’aspetto più interessante di Cittadel è il suo processo di sviluppo, che è simile a quelle che sta dietro al supportato dalla comunità open source, dice Seculert.

Come il suo genitore, Cittadel viene venduto come un toolkit crimeware sul mercato sotterraneo. Il toolkit permette di truffatori di personalizzare il Trojan in base alle loro esigenze e le infrastrutture di comando e controllo. Tuttavia, i creatori di Cittadel sono andati anche oltre e hanno sviluppato una piattaforma online dove i clienti possono richiedere funzionalità, bug report e addirittura contribuire con moduli aggiuntivi.

Tali schemi di estorsione stanno facendo imbestialire, e non poco, chi è stato già colpito. L’IC3 ha recentemente dichiarato di aver ricevuto diverse denunce riguardanti un di escort, i quali affermano di aver rubato la loro identità e le fotografie sono state pubblicate sul sito insieme con i commenti diffamatori e calugnosi sulla loro personalità. Le vittime poi hanno ricevuto estorsioni via e-mail da soggetti che si offrono per contribuire a rimuovere le informazioni dal sito a pagamento. Questa truffa è estremamente dannosa per le vittime a livello personale e professionale. Alcune vittime hanno riferito di aver visto i loro matrimoni e le proprie reputazioni danneggiate.

Quindi ragazzi fate attenzione!!!

Una risposta a “Attenzione!!! Il malware Reveton è in arrivo!!! Sotto accusa i sistemi open-source.

  1. Pingback: sitemap | Angelo Raffaele Liso·

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...