LA RISOLUZIONE PERFETTA

Schermata 2014-05-30 a 12.17.55

Ogni qualvolta devo mandare in stampa un determinato file sono costretto (ero costretto) ad impantanarmi nella questione della risoluzione per avere una perfetta immagine in stampa senza dover appesantire il file. Ecco, dato che è arrivato il giorno in cui sono esploso, ho deciso di trovare la soluzione per trovare la corretta risoluzione da mandare in stampa. Come? Ve lo spiego…

Quello che solitamente si dice è che una buona immagine è che debba essere ad altissima risoluzione, niente di più sbagliato, o meglio, dipende dai casi.Dopo varie indagi in diverse tipografie è venuto fuori che una immagine ad alta risoluzione viene stampata a 200 DPI ed è possibile vederla a ottima definizione ad una distanza ravvicinata.Ora, in base a quanto scoperto sopra mi sono chiesto a quanto corrisponde più o meno questa distanza ravvicinata e sono arrivato alla conclusione che 30 centimetri sono sufficienti.

Bene, adesso abbiamo due valori che ci porteranno sicuramente, come è successo a me, a capire qual’è la risoluzione ottimale di volta in volta. Per fare ciò dobbiamo crearci una equazione inversamente proporzionale, perchè, ovviamente, se sono ad una distanza maggiore, non avrò mica bisogno della stessa risoluzione, in quanto l’occhio, ad una distanza maggiore, tenderà ad unire i pixel dell’immagine; quindi, abbiamo un’equazione del tipo

(risoluzione_ottimale) = a

(risoluzione_di_cui_si_conosce_una_ottima_visibilità) per (la_distanza_massima_a _cui_possiamo_avvicinarci) diviso (la_nuova_distanza)

Quindi avremo: K=x*y/n cioè K=202*30/n

Però noi conosciamo il prodotto di x*y che è costante dato che è il valore di partenza quindi possiamo affermare che l’equazione finale gira su questo valore 6060 e di conseguenza avremo:

K=6060/n

E questo è tutto, basta dividere la nuova distanza per il numero 6060 e si otterrà la nuova risoluzione ottimale.

Sono fermamente convinto che non è la scoperta del secolo, ma dato che comunque il tutto deriva da un certo ragionamento testato e sperimentato, spero che questo possa contribuire a creare meno file inutilmente pesanti e diverse centinaia di minuti spesi ad attendere il salvataggio di file inultmente pesanti.

Una risposta a “LA RISOLUZIONE PERFETTA

  1. Pingback: sitemap | Angelo Raffaele Liso·

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...